510 Funzionari Amministrativi Tributari

AGENZIA DELLE ENTRATE

Scegli il nostro metodo didattico: preparazione mirata per ogni specifico concorso

Informazioni

L’Agenzia delle Entrate il 17 aprile 2018 ha bandito un Concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 510 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario, per attività amministrativo-tributaria.

Il numero dei posti è così ripartito sul territorio nazionale:

  • Emilia Romagna posti n. 60
  • Friuli Venezia Giulia posti n. 20
  • Lazio posti n. 30
  • Liguria posti n. 30
  • Lombardia posti n. 115
  • Marche posti n. 15
  • Piemonte posti n. 60
  • Provincia Autonoma di Bolzano posti n. 15
  • Provincia Autonoma di Trento posti n. 15
  • Toscana posti n. 60
  • Umbria posti n. 20
  • Valle d'Aosta posti n. 10
  • Veneto posti n. 60

 

Titoli di studio richiesti

Alla procedura selettiva possono partecipare coloro che, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande, sono in possesso dei seguenti titoli di studio:

Diploma di laurea in giurisprudenza; Scienze politiche; Economia e commercio; Diplomi di laurea equipollenti per legge, conseguiti presso una università o altro istituto universitario statale o legalmente riconosciuto, o i corrispondenti titoli di studio di I livello, denominati laurea (L), previsti dall’art. 3 del regolamento adottato dal Ministro dell’Università, dell’Istruzione e della Ricerca con decreto del 22 ottobre 2004, n. 270.

Prove selettive

La procedura di selezione prevede le seguenti fasi:

  • prova oggettiva attitudinale;
  • prova oggettiva tecnico-professionale;
  • tirocinio teorico-pratico integrato da una prova finale orale.

Prova oggettiva attitudinale

La prova oggettiva attitudinale consiste in una serie di quesiti a risposta multipla e mira ad accertare il possesso da parte del candidato delle attitudini e delle capacità di base necessarie per acquisire e sviluppare la professionalità richiesta.

La prova è valutata in trentesimi.

Sono ammessi alla prova oggettiva tecnico-professionale i candidati che riportano il punteggio di almeno 24/30 e rientrano in graduatoria nel limite massimo di cinque volte il numero dei posti per i quali concorrono. I candidati che si collocano a parità di punteggio nell’ultimo posto utile in graduatoria sono comunque ammessi alla prova oggettiva tecnico-professionale.

La prova è valutata in trentesimi.

Prova oggettiva tecnico-professionale

La prova oggettiva tecnico-professionale consiste in una serie di quesiti a risposta multipla per accertare la conoscenza delle seguenti materie:

  • Diritto tributario;
  • Diritto civile e commerciale;
  • Diritto amministrativo;
  • Elementi di diritto penale;
  • Contabilità aziendale;
  • Organizzazione e gestione aziendale;
  • Scienza delle finanze;
  • Elementi di statistica.

La prova è valutata in trentesimi.

Sono ammessi al periodo di tirocinio i candidati che riportano il punteggio di almeno 24/30 e rientrano in graduatoria nel limite massimo dei posti per i quali concorrono, aumentati fino al 30%. L’eventuale frazione decimale è arrotondata all’intero per eccesso. I candidati che si collocano a parità di punteggio nell’ultimo posto utile in graduatoria sono comunque ammessi al periodo di tirocinio.

Tirocinio teorico-pratico integrato dalla prova finale

Il tirocinio teorico-pratico si svolge presso gli uffici dell’Agenzia ed è finalizzato a verificare nelle concrete situazioni di lavoro, sulla base di metodologie e criteri predeterminati dall’Agenzia, l’abilità del candidato ad applicare le proprie conoscenze alla soluzione di problemi operativi, nonché i comportamenti organizzativi.

Il responsabile dell’ufficio cui il candidato è assegnato organizza l’orario del tirocinio, di complessive 36 ore settimanali su cinque giorni lavorativi, anche in relazione alle esigenze di servizio.

L’esito del periodo di tirocinio è valutato dal responsabile dell’ufficio cui il candidato è assegnato.

La commissione di esame, tenendo conto della valutazione espressa sul tirocinio dal responsabile dell’ufficio, sottopone i candidati alla prova finale orale per valutarne la preparazione professionale, le attitudini e le motivazioni, anche con l’assistenza di personale esperto per lo svolgimento di prove comportamentali.

La prova orale verterà sulle seguenti materie:

  • Diritto tributario;
  • Diritto civile e commerciale;
  • Elementi di diritto penale;
  • Contabilità aziendale.

Prossimo inizio

Diritto Amministrativo

10 novembre

Frequenza: Sabato

Orario: 09.00 - 18.00

Durata: 21 ore in aula

Prossimo inizio

Quiz logico attitudinali

Sabato 12 gennaio 2019

Frequenza: sabato

Orario: 9.30 - 16.30

Durata: 24 ore in aula

Prossimo inizio

Diritto Civile

1 dicembre

Frequenza: Sabato

Orario: 09.00 - 18.00

Durata: 14 ore in aula