250 Funzionari nei Servizi Sociali

MINISTERO della GIUSTIZIA

Scegli il nostro metodo didattico: preparazione mirata per ogni specifico concorso

Informazioni

Il 9 febbraio è stato indetto un concorso pubblico per esami, per complessivi 250 posti a tempo indeterminato per il profilo professionale di Funzionario della professionalità di servizio sociale, III Area funzionale, fascia retributiva F1, nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia – Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità.

La raccolta delle domande è avvenuta dal 10 febbraio al 12 marzo 2018.

Dalla data del 29 maggio 2018 sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia è prevista la pubblicazione delle date delle prove. Tale pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti.

La selezione

Qualora le domande di partecipazione siano superiori a mille verrà effettuata una prova preselettiva, che consisterà in una serie di domande a risposta multipla vertenti su argomenti di cultura generale e sulle materie delle prove scritte e orali.

Saranno ammessi alle prove scritte i candidati che alle prove preselettive risulteranno classificati, in base al punteggio, tra i primi 750 nonché i candidati che abbiano riportato lo stesso punteggio del candidato classificato all’ultimo posto utile.

Prove d'esame

Il concorso prevede due prove scritte ed una prova orale.

Le prove scritte verteranno sui seguenti argomenti:

* Diritto penitenziario con particolare riferimento alle misure alternative e sostitutive alla detenzione e alle sanzioni di comunità, per adulti e minori, anche nella prospettiva sovranazionale;

* Modelli, tecniche e strumenti di metodologia del servizio sociale.

Saranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno riportato il punteggio di almeno 21/30 in ciascuna delle prove scritte.

La prova orale, oltre agli argomenti oggetto delle prove scritte, verterà sulle seguenti materie:

* Elementi di diritto penale, di procedura penale e di diritto di famiglia e dei minori;

* Etica e deontologia professionale dell’Assistente Sociale;

* Elementi di criminologia e sociologia della devianza;

* Elementi di diritto amministrativo.

Detta prova comprenderà anche:

* l’accertamento della conoscenza di una lingua straniera scelta dal candidato tra Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo.

* l’accertamento della conoscenza dell’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche.

Requisiti

Per la partecipazione al presente concorso i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

* cittadinanza italiana;

* godimento dei diritti civili e politici;

* laurea triennale, laurea magistrale o diploma di laurea (vecchio ordinamento) in scienze del servizio sociale o equipollenti per legge; sono altresì considerati validi i diplomi universitari in servizio sociale o i diplomi di assistente sociale conseguiti ai sensi del DPR 15 gennaio 1987, n. 14;

* abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale;

* iscrizione all’albo professionale degli assistenti sociali, ai sensi della legge 23 marzo 1993, n.84 e successive modifiche;

Prossimo inizio

Sabato 26 Maggio

Diritto Amministrativo

Durata: 2 incontri

Frequenza: sabato

Orario: 9.30 - 17.30

Prossimo inizio

Venerdì 8 giugno

Diritto penitenziario

Diritto penale

Procedura penale

Diritto di famiglia e dei minori

Criminologia e sociologia della devianza

Durata: 4 incontri

Frequenza: venerdì e sabato

Orario: 9.30 - 17.30